Torino-Milan: rocambolesco 2-2, Balotelli pareggia al 96′

Un Milan brutto e abulico riesce a pareggiare all’Olimpico di Torino all’ultimo minuto di recupero. Può essere questa la breve sintesi del match disputato dai rossoneri. Il Toro, messo benissimo in campo dal tecnico genovese Giampiero Ventura, avrebbe meritato sicuramente di più, ma due ingenuità nel finale di gara hanno favorito la rimonta del Diavolo.

Ottimo il primo tempo della formazione di casa, che con i contropiede di Cerci ed El Kaddouri tiene in apprensione la retroguardia rossonera, senza però riuscire a capitalizzare le occasioni create. Milan molto compassato che fa poco o nulla per portare pericoli alla porta difesa da Padelli e si espone troppo spesso alle ripartenze granata.

Il Torino raccoglie i frutti del proprio lavoro ad inizio ripresa, quando D’Ambrosio, servito dall’onnipresente Cerci, fa ammattire Zapata e batte Abbiati sul primo palo. La reazione del Milan non arriva, la squadra rossonera subisce il colpo e non riesce a creare occasioni da gol. Ancora non inserito negli schemi Kaka’, la voglia del brasiliano non basta, ha ancora molto da lavorare sul piano atletico. Al 70′ arriva il raddoppio del Toro: contropiede micidiale di Cerci, che a tu per tu con Abbiati lo batte con un cucchiaio.

Sembra una giornata storta per il Milan, pochi minuti dopo, infatti, Balotelli, solo davanti a Padelli, si fa ipnotizzare e calcia troppo centralmente, favorendo il salvataggio dell’estremo difensore. All’86’ Muntari accorcia le distanze con un gol rocambolesco e il Milan si getta a capofitto alla ricerca del pareggio. Al 93′ un ingenuo fallo di Pasquale su Poli induce l’arbitro Massa a concedere il penalty e SuperMario non si fa pregare, realizzando con una calma olimpica il 21 rigore su 21 in carriera.

Ricerca personalizzata