Ubriaca rotola a terra schiacciando il figlio di 3 settimane: il bimbo è morto

ashley bean

Alcuni bicchieri di tequila l’avevano resa completamente ubriaca al punto di farle fare cose che da sobria molto probabilmente non si sarebbe mai sognata di fare. Cose orribili, come provocare la morte di suo figlio.

Protagonista della storia è la 35enne Ashley Bean, che strafatta di alcool è rotolata sul corpo di suo figlio, di appena tre settimane di vita, schiacciandolo e soffocandolo. Un fatto, questo, che si è concluso nel peggiore dei modi, ovvero con la morte del neonato.

La vicenda risale allo scorso dicembre, ma è venuta a galla solamente nelle ultime ore per via dell’accusa che proprio di recente è stata mossa nei confronti della donna: accusa di infanticidio, per la precisione. Dopotutto è stata la donna a provocare la morte del piccolo Axel Xavier Arizola, anche perché il trauma da schiacciamento che i medici hanno riscontrato sul suo corpo risulta perfettamente compatibile con quanto accaduto pochi istanti prima.

Ashley quel giorno era talmente ubriaca da non riuscire a badare neppure a se stessa, tanto è vero che ad un certo punto è caduta a terra e rotolando è finita sul corpicino esile e indifeso di suo figlio. Il bimbo sarebbe morto schiacciato dal peso della madre, o almeno questo è quanto ha riferito l’autopsia.

La donna ha ripetuto più volte di non essersi accorta di nulla al momento dei fatti: avrebbe realizzato quanto poteva essere accaduto soltanto il giorno dopo quando, al risveglio, ha trovato il figlio sotto al suo seno con il sangue che gli usciva dal naso. Per lei potrebbe arrivare una pena fino a 3 anni di carcere.

Ricerca personalizzata