Ufficiale il restyling Milan: Barbara è (anche) vice presidente

Quella in corso è una settimana molto significativa per il Milan. Proprio ieri pomeriggio è stato comunicato il nuovo organigramma societario, formato da due ad: Barbara Berlusconi e Adriano Galliani. Decisione nell’aria ormai da alcuni mesi e destinata a far parlare ancora per molto. A queste due figure, si aggiungerà una forte presenza del presidente Silvio Berlusconi che prenderà per mano il Milan per rilanciarlo. È stato lo stesso presidente ad affermarlo in occasione di un incontro con i parlamentari di Forza Italia. “Ricordatevi – avrebbe detto Berlusconi – che il Milan era in Serie B, poi sono arrivato io. Promisi che l’avrei fatta diventare la squadra più forte al mondo. Nessuno ci credeva… Ora tornerò ad occuparmente in prima persona, lo rilancerò in Italia e in Europa

Il “nuovo” Milan, ossia quello dei due amministratori delegati e vicepresidenti è stato annunciato ufficialmente nel pomeriggio di ieri (19 Dicembre) con un comunicato nel sito del Milan. L’assemblea è iniziata alle 17 e si è conclusa poco prima delle 18, negli uffici della nuova sede rossonera, il consiglio d’amministrazione straordinario che ha ufficializzato le nuove cariche. Così ha deciso il presidente Silvio Berlusconi il 30 novembre scorso dopo le dimissioni di Galliani.

Il consiglio di amministrazione – si legge sul sito del Milan – ha approvato all’unanimità il nuovo assetto organizzativo della società ridefinendo cariche sociali, poteri e deleghe per lo svolgimento delle relative attività. Il nuovo assetto organizzativo della società prevede sostanzialmente la suddivisione delle funzioni/direzioni aziendali in due aree, I) la prima attinente l’attività tecnico-sportiva che continua a rispondere ad Adriano Galliani quale Vice Presidente Vicario e amministratore delegato, II) la seconda, che comprende tutte le funzioni/direzioni aziendali non riconducibili alla prima, che risponde al nuovo vice presidente e amministratore delegato Barbara Berlusconi (…)

Galliani e Barbara Berlusconi quindi si divideranno i compiti: il primo penserà alla gestione dell’area sportiva che prevede supervisione sulla prima squadra e il settore giovanile, il mercato e la rappresentanza del club in Lega Calcio; a Barbara Berlusconi invece spetteranno l’area marketing e quella commerciale, Fondazione Milan e il progetto stadio. La riunione è durata 45 minuti. Poi il brindisi dei dirigenti con tutti i dipendenti del club rossonero, nella nuova sede.

Al termine del brindisi, dopo gli auguri e un breve discorso, Galliani ha lasciato gli uffici ed è rimasta Barbara Berlusconi che ha voluto parlare a tutto lo staff rossonero riunito.
Oltre ai dipendenti, a rappresentare la squadra c’erano anche Massimiliano Allegri, Abbiati, Kakà e Montolivo: quattro figure fondamentali di questo Milan.

Ricerca personalizzata