Ultime Napoli-Samp: parlano gli allenatori

In questo week-end sportivo, la scena è stata completamente occupata dal big match di Torino tra Juventus e Roma, ma sul palcoscenico della Serie A andranno in onda altre partite interessanti: una di queste è Napoli – Sampdoria, dove i partenopei approfitteranno del reciproco calpestare di piedi delle regine del campionato, e proveranno a guadagnare punti preziosi.

Un’occasione d’oro per Rafa Benitez, che conta sui suoi uomini migliori per strappare una vittoria contro un avversario ostico come la Samp di Mihajlovic. Nella conferenza stampa di ieri pomeriggio, con la sua solita pacatezza, il tecnico spagnolo da molta importanza alla partita del lunch match di lunedì, e sottolinea come possa essere determinante un risultato positivo del suo Napoli, più che concentrarsi su Juve-Roma: “Io non posso decidere il risultato di Torino, penso solo alla mia squadra. Per me la cosa importante è vincere domani”. Le domande hanno poi toccato l’argomento difensori, tanto criticati dai media ma tanto difesi da Benitez: “È difficile trovare in giro sul mercato giocatori più forti di Britos e Fernandez, e Albiol è a un livello superiore di tutti gli altri difensori della Premier“. Il tecnico erge un muro forse fin troppo spesso, decantando così tanto le qualità del suo reparto difensivo, ma queste dichiarazioni sottolineano fiducia che ha nel suo organico, che ritiene pronto a ogni sfida.

Come ci si aspettava, Marek Hamsik non è stato convocato, per motivi precauzionali. Sembra tocchi ancora a Pandev sostituire il capitano azzurro, che farà compagnia agli altri esterni Callejon e Mertens. Scelte obbligate anche a centrocampo, con Behrami che lamenta ancora qualche problema; a comporre il duo davanti la difesa saranno dunque Dzemaili e Inler. Reina è ancora ai box, e altra prova di maturità per il brasiliano Rafael tra i pali, mentre nella linea a 4 davanti a lui potrebbe esserci una sorpresa: oltre a Maggio, Albiol e Fernandez(in ballottaggio con Britos), potrebbe giocare Revelleire sulla fascia sinistra, con un turno di riposo a Armero.

Durante la conferenza stampa, i giornalisti hanno pizzicato il tecnico più sulle vicende di mercato che su quelle riguardanti il match con i blucerchiati. “Solo il 10% dei nomi che circolano sono veri taglia corto Benitez, viste le insistenti domande sui possibili approdi di Antonelli, Gonalons e Mascherano. Voglio continuare il ciclo vincente di Liverpool, conclude Benitez, dobbiamo vincere per crescere ancora.

Ma se lo spagnolo difende la sua corazzata difensiva, il serbo Mihajlovic punge la retroguardia napoletana, sottolineando come essa sia “il loro punto debole. Ad attaccare con la sua velocità gli spazi vuoti del Napoli, ci penserà come al solito Eder, che ha recuperato dal lieve infortunio che lo metteva in dubbio per la sfida. Si fida molto di lui il tecnico blucerchiato, tanto che chiude le porte a Cassano: Quelle su Cassano sono solo voci, e sinceramente a me danno fastidio“. Poche sorprese anche qui, con Mihajilovic che con ogni probabilità schiererà la formazione tipo: Da Costa; De Silvestri; Mustafi, Gastaldello, Costa; Renan, Palombo; Gabbiadini, Krsticic, Eder; Pozzi, col solo dubbio Renan-Obiang.

Foto: lasamp.com

Ricerca personalizzata