Una famiglia americana insegna come si può vivere in modo sostenibile

Keli e Ryan Brinks vivono in una piccola casa nel Kentucky. Niente di strano, visto che ci sono migliaia di piccole case negli Stati Uniti. Però, ciò che la differenzia è che una delle cinque case che hanno costruito, due delle quali ospitano i loro figli adolescenti.

La famiglia viveva in una casa di 670 metri quadrati nel Michigan; poi decisero di voler essere più sostenibili abbracciando l’idea di una vita domestica molto ridotta, che richiede meno energia per il riscaldamento e il raffreddamento e produce meno rifiuti. I Brinkes trovarono un terreno di 21 acri nel Kentucky e lo acquistarono per 57.000 dollari. Il costo complessivo per costruire le sei piccole case fu di 20.000 dollari circa.

La casa più grande (85 metri quadrati) appartiene a Keli e Ryan Brinks. Il loro figlio Brodey, 16 anni, vive in una piccola cabina di legno completa di una veranda, mentre Lennox, 18 anni, si divide tra il college e la sua casa di 48 metri quadrati.

In un’altra casa c’è una lavatrice e asciugatrice, la camera per gli ospiti e due bagni che vengono utilizzati dai figli, poiché le loro case non li posseggono. C’è anche una casa di 55 metri quadrati, la quale dispone di più aree salotto e doppie porte che si aprono sulla piscina, grande 181 metri quadrati. Infine, una casa di 20 metri quadrati funziona come ufficio, dato che a volte Keli e suo marito lavorano entrambi a casa.

Completano l’intero complesso un fienile, un pollaio e una capra, che contribuiscono allo stile di vita sostenibile della famiglia. “Famiglia unita, aria fresca, attività all’aperto, coltivazione degli alimenti e cura degli animali è tutto ciò che vogliamo trasmettere alle generazioni future”, ha affermato Keli.

Ricerca personalizzata