“Una Poltrona per Due”: Tanti Anni di Feste Natalizie

Tutti noi ci siamo accorti che a Natale le tradizioni contano. L’ albero, il presepe, i pacchetti, Babbo Natale, l’ agrifoglio sono fondamentali, ma ancor più necessaria è la centesima replica in TV di “Una Poltrona per Due“, in programma stasera alle 21.10 su Italia 1.

Divertentissima commedia con Dan Aykroyd, Eddie Murphy e Jamie Lee Curtis, “Trading Places” di John Landis è diventato una vera e propria tradizione Mediaset per la vigilia di Natale. Il film, prodotto nel 1983, può essere visto come una rivisitazione della favola de “Il Principe e Il Povero” in chiave moderna. Due finanzieri di Philadelfia decidono di fare una scommessa sulla tesi marxista che l’ uomo si comporta in base all’ ambiente in cui è costretto a vivere. Così, attraverso magheggi e imbrogli, l’ accattone Billie Ray (Murphy) diventa un pezzo grosso della loro società, la Duke & Duke, mentre Louis (Aykroyd) perde il suo posto di lavoro da manager, viene arrestato, e si ritrova a vivere come un barbone. I due scoperto l’ imbroglio la faranno pagare ai pezzi grossi dell’azienda.

Il film pur essendo ambientato nel periodo di Natale, centra ben poco con le feste, e risulta essere più un film su gli affari, tanto da avere una scena finale molto complessa dal punto di vista finanziario. Il ruolo di Billie Ray era stato inizialmente pensato per John Belushi, socio di Aykroyd e Landis nella straordinaria commedia “The Blues Brothers“, ma la morte prematura dell’ attore ha fatto passare il ruolo al comico di colore Eddie Murphy.

Leggenda sul web vuole il film sempre presente nei palinsesti natalizi come segno di buon auspicio. Si dice che alla prima messa in onda di “Una poltrona per due”, gli ascolti furono ottimi, e come gesto di scaramanzia verso l’anno nuovo, la Mediaset ripropone sempre lo stesso film, che anche a distanza di anni ottiene sempre buoni risultati.

Che dire? Buon Natale a tutti voi!

Ricerca personalizzata