Una zucca? No, è un pomelo pu erh!

Con l’autunno tornano le zucche: prelibate, dalla forma affascinante, queste non posso non ricordarci la fiaba di Cenerentola e rimandare all’idea delle trasformazioni. A questo proposito questa della foto non è una zucca, ma un pomelo pu erh, similmente all’illusione della carrozza che condusse Cenerentola al ballo.

Il pomelo è un agrume originario del sud est asiatico molto simile a un grosso pompelmo. Per la preparazione del pomelo pu erh l’agrume viene svuotato, il suo succo mescolato al tè oolong e riposto nuovamente nella forma. Viene poi legato con dei fili, essiccati, e messo ad invecchiare per lungo tempo.

Quando avrete tra le mani un pomelo pu erh sarete piacevolmente sorpresi dal profumo di agrumi che riempirà la stanza quando scoprirete la parte superiore del pomelo. Nel farlo, fate attenzione ai fili: avrete probabilmente bisogno di un paio di pinze.

Il che se ne ricava è liscio, con note agrumate brillanti sul finale. Avrete bisogno di lavare le foglie di tè più volte con acqua calda prima della loro macerazione, a causa del suo invecchiamento. I pomeli, infatti, sono conservato in grotticelle artificiali e una grande cura è stata all’ambiente in cui sono stati conservati per quanto riguarda la temperatura e l’umidità. La loro età va da 10 a 20 anni.

Perchè allora non sperimentare un nuovo prodotto che ricorda la piacevole forma della zucca? I vostri amici saranno sorpresi nello scoprire che si tratta di un tè.

Ricerca personalizzata