Usa: il povero Rebel con la testa incastrata nel muro

    Si chiama Rebel, è un pastore tedesco di 8 mesi e non si sa come abbia fatto a infilare la testa in questo modo tra i mattoni di un muro, lunedì nella contea di Riverside a Los Angeles. Quel che è certo è che il povero cucciolo è rimasto incastrato.

    Forse stava inseguendo un altro animale (molto più piccolo) o forse era solo incuriosito dal buco, fatto sta che il malcapitato Rebel ha guaito finché un amico del suo proprietario (che non era in casa in quel momento) l’ha sentito e ha chiamato i soccorsi.

    Gli agenti del servizio animali della Contea sono arrivati alle 12.30 e hanno accertato che il cane non era in pericolo di vita, ma seriamente incastrato: secondo i soccorritori se il cane era riuscito a infilare la testa nel buco, avrebbe dovuto essere in grado di tirarla fuori senza spaccare il muro. Ma la preoccupazione maggiore degli agenti era di non fare male al cane durante l’operazione.

    Gli agenti si sono disposti su ciascun lato del muro e ripiegando le orecchie e alzando il muso, dopo 30 minuti di tentativi sono riusciti a estrarre il cane sano e salvo. Secondo i suoi soccorritori “Rebel ha assistito al suo salvataggio e sapeva perfettamente che eravamo lì per liberarlo”. Di questa avventura resta una foto incredibile e la sicura idiosincrasia di Rebel per i buchi nei muri.

    Ricerca personalizzata