Usa, Trump vuole vietare le sigarette elettroniche aromatizzate

donald trump sul clima

La battaglia dell’amministrazione Trump contro le sigarette elettroniche aromatizzate è appena iniziata. Non sarà un divieto subitaneo: prima bisogna aspettare il verdetto dei funzionari sanitari, i quali stanno cercando di identificare la causa delle crescenti segnalazioni di gravi malattie polmonari legate allo svapo.

Alex Azar, segretario alla salute e ai servizi umani, ha discusso la questione insieme al presidente Trump e al commissario responsabile del Food and Drug Administration, una delle agenzie che sta guidando le indagini su questa epidemia, la quale ha già causato sei decessi.

“In accordo con il presidente, vogliamo eliminare dal mercato le sigarette elettroniche aromatizzate”, ha dichiarato Azar, “per combattere questa preoccupante epidemia legate all’utilizzo di tali sigarette da parte dei giovani e che sta anche colpendo bambini, scuole, famiglie e comunità. Non abbiamo nessuna intenzione di restare indifferenti al continuo crescendo dell’utilizzo. Naturalmente, prima di procedere all’approvazione di una legge ad hoc, ci vorranno diverse settimane”.

L’emergenza è stata anche lanciata dai pediatri, i quali hanno appurato l’aumento di problemi respiratori nei pazienti adolescenti, come respiro sibilante, tosse continua, compromissione della funzionalità polmonare, asma cronico e convulsioni.

Fino alla scorsa settimana, i vari Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie hanno identificato 473 persone con problemi respiratori legati all’utilizzo dello svapo. Nella maggior parte dei casi, si tratta di giovani tra i 16 ed i 24 anni, di cui alcuni sono finiti in ospedali ed attualmente hanno bisogno di assistenza meccanica per respirare.

L’ondata di malattie respiratore non hanno ancora una causa certa, anche se molte delle persone interessate hanno affermato di svapare il THC, principio attivo della cannabis, da solo oppure combinato con tabacco o altri prodotti svapo. Vari laboratori della Food and Drug Administration stanno testando circa 100 prodotti per rintracciare contaminanti in grado di spiegare tutte le problematiche polmonari.

Ricerca personalizzata