Vaccino Hpv, poche ragazze sanno a che cosa serve

    In data 3 novembre 2011 è stata presentata a Roma un’indagine eseguita dal Censisi, secondo cui il 7% delle ragazze che fa il vaccino Hpv, in realtà sanno ben poco su che cosa sia esattamente e a che cosa serva.

    Questo dato mette in allarme il campo dell’informazione sulla prevenzione. Una percentuale che sfiora l’80% delle ragazze che hanno risposto ai quesiti sul vaccino dell’Hpv e sulla pericolosità al virus connessa, ha risposto di sapere che cosa sia ma di avere ancora una certa confusione sull’argomento.

    Altre invece hanno apertamente dichiarato che hanno scoperto che cosa sia l’Hpv solo nel momento in sui sono state chiamate dal servizio Asl per far fare il vaccino Hpv alle proprie figlie. Ricordiamo, infatti, che questo è totalmente gratuito per le giovanissime, e che dovrebbe essere fatto soprattutto nel momento in cui iniziano i rapporti sessuali, poiché è questo il modo in cui è più facilmente trasmissibile. Da quanto è emerso dall’indagine, solo la percentuale del 12% ha affermato di aver avuto tutte le informazioni necessarie da una figura professionale, ossia il proprio medico ginecologo. Un dato ancora troppo basso rispetto alle numerose campagne di prevenzione.

    Il Papilloma virus può rappresentare un vero nemico per la salute delle donne, dai batteri di questo virus, si può essere colpiti da tumore all’utero ma anche da altre malattie genitali femminili fastidiose e seccanti.Sono ancora troppo poche le ragazze che conoscono questo virus e la sua pericolosità, se guardiamo questi dati, si evince e si apprende ancora di più l’importanza del vaccino Hpv, una vera tutela e salvaguardia della salute femminile.

    Ricerca personalizzata