Vasco Rossi: no al ritiro e no allo stop concerti

Vasco non smette di sorprendere: dopo la consegna delle prestigiose borse di studio da lui donate alla scala, il chiarimento a tutti di non essere malato ma semplicemente in convalescenza, afferma una volta per tutte che non ha intenzione di dire basta a carriera e concerti. “Non smetto di fare canzoni, non mi ritiro nè smetto coi concerti”, questa la dichiarazione del rocker di Zocca.

Sarà stata forse l’aria della Scala a far cambiare la versione di Vasco: quest’estate come un fulmine al ciel sereno era giunta la notizia da lui rilasciata in un’intervista con Vincenzo Mollica al Tg1, che il rocker si sarebbe ritirato, nel senso che avrebbe continuato a scrivere, realizzare progetti musicali ma che avrebbe smesso di fare i concerti. Un colpo al cuore per chi non ha potuto assistere alla seconda parte del Tour annullato, per i problemi di salute del Blasco.

In seguito però alla notizia del ritiro, Vasco ha più volte chiarito la sua posizione assicurando però che mai e poi mai avrebbe smesso di fare musica: e questo da un continuamente creativo e mai fermo come lui, quello della “vita spericolata”, non si poteva che aspettarselo. Si è concentrato così a parlare di questo progetto per la Scala di Milano che oggi finalmente prende visibilità: in un cd “L’altra metà del cielo”, disponibile in cd, doppio Lp, deluxe edition e in formato digitale, e in uno spettacolo di danza e rock che sarà alla Scala di Milano da oggi 31 Marzo fino al 13 Aprile.

Vasco però fa una piccola premessa all’ascolto dell’album: Non va ascoltato come un disco di Vasco Rossi. Si deve ascoltare come un disco di musica classica e così si apprezza il lavoro di Celso e la mia interpretazione”. Anche per questo lavoro musicale speciale Vasco Rossi si è avvalso dei suoi fedeli collaboratori Stefano Salvati e Celso Valli, che ha arricchito i 13 brani storici di Vasco dedicati all’universo femminile, con citazioni di Debussy, Gershwin, Ravel…. Un lavoro di alta classe, insomma.

I biglietti per “L’altra metà del cielo” è possibile acquistarli sul sito ufficiale del Teatro Alla Scala, dove è possibile anche trovare maggiori informazioni sullo spettacolo.

Ricerca personalizzata