Vincenzo De Luca, il sindaco di Salerno, è decaduto

Poche ore fa il tribunale civile di Salerno ha dichiarato decaduto dalla carica di sindaco Vincenzo De Luca, anche vice ministro alle Infrastrutture, per incompatibilità con l’incarico di governo.
La sentenza emessa ha accolto il ricorso dei parlamentari Andrea Cioffi, Silvia Giordano e Girolamo Pisano del M5S presentato nel luglio del 2013, “dichiarando sussistente la causa di incompatibilità in capo al dott. Vincenzo De Luca, eletto sindaco di Salerno nel maggio del 2011 e nominato sottosegretario di Stato il 3 maggio del 2013, causa di incompatibilità prevista dall’art.13 della legge 148/2011”.

Ma la vincendo non sembra chiudersi in questo modo. Infatti De Luca ha già annunciato la presentazione di un appello contro l’ordinanza del Tribunale civile sulla sua decadenza.

“Pertanto” l’ordinanza, in base alla legge 150/2011, “resta sospesa”, così come si legge anche in un tweet pubblicato dall’account del sindaco.

Immancabili, ovviamente, anche i commenti sui social: i cittadini sono divisi, com’è naturale, in sostenitori e in accusatori del leader campano.
Quel che è certo, però, è che più di qualcuno si augurava questa sentenza già da molto.

Ricerca personalizzata