Volley, A-1 maschile: vittorie per Macerata, Piacenza e Trento

Ancora nessun cambiamento. La seconda giornata di ritorno del massimo campionato nazionale si conclude con poche sorprese. La capolista Macerata concede un set al fanalino di coda Latina ma porta comunque agevolmente a casa il match. Dopo aver perso il primo set, i ragazzi di Giuliani hanno compiuto la rimonta che ha permesso di raggiungere in classifica quota 36 punti. Un ruolino di marcia davvero impressionante.

Rimonta anche per Piacenza che sull’ostico campo di Vibo Valentia perde il primo parziale. Gli emiliani non si scompongono e conquistano i successivi tre set rimanendo così in scia della capolista, esattamente a cinque lunghezze.
Bene anche Trento che dopo la vittoria in Champions, sfrutta il turno interno schiantando Ravenna per 3-0. Partita senza storia che ha visto i padroni di casa dominare dall’inizio alla fine non permettendo ai romagnoli di rientrare in partita.

Si conferma in quarta posizione Perugia che ottiene una bella vittoria in trasferta sul campo di Modena. La svolta nel terzo set: sul punteggio di 1-1, gli umbri conquistano il parziale e poi chiudono il match nel quarto portando a casa tre punti preziosi fermando la serie positiva dei gialloblu che venivano da due successi di fila.
Cade Verona sul campo di Cuneo. I piemontesi si impongono con un secco 3-0 ritornando alla vittoria dopo gli ultimi due stop consecutivi. Mai in discussione il match che ha visto la squadra di casa dominare in lungo e in largo.

Nell’anticipo di sabato si era registrata la terza sconfitta consecutiva per Molfetta. La squadra pugliese è stata sconfitta sul campo di Città del Castello che ha avuto ben pochi problemi a sbarazzarsi degli ospiti conquistando i tre punti con uno schiacciante 3-0.

I risultati:

Città di Castello-Molfetta 3-0

Macerata-Latina 3-1

Vibo Valentia-Piacenza 1-3

Trento-Ravenna 3-0

Modena-Perugia 1-3

Cuneo-Verona 3-0

Ricerca personalizzata