Volley, Grand Champions Cup: l’Italia stende la Russia

Splendida vittoria degli azzurri contro i campioni d’Europa nell’esordio della Grand Champions Cup che si è aperta oggi a Kyoto.
La squadra di Mauro Berruto hanno così risposto ai russi dopo la sconfitta rimediata lo scorso settembre nella finale continentale di Copenaghen. Allora la squadra di Voronkov si impose per 3-1. Questa volta il risultato è stato lo stesso, a parti invertite.

La nazionale italiana di volley, imbottita di debuttanti tra i qualiLanza, Piano e Kovar ha affrontato la partita senza alcun timore reverenziale e ha subito messo alle corde la compagine russa, trascinata da un Zaytsev formato super, autore alla fine di ben venti punti. Dopo aver vinto il primo set ai vantaggi e il secondo nettamente (25-20), gli azzurri hanno accusato un leggero calo psicologico e fisico, permettendo ai campioni olimpici di Londra 2012 di vincere nettamente il terzo set.

La partita sembra riaperta, ma Birarelli e compagni nel quarto set dimostrano ancora la fame dei primi due parziali: si portano sul 20-14 ma subiscono una clamorosa rimonta della Russia che si porta addirittura sul 20-20. A questo punto l’Italia tira fuori gli artigli, ai russi non riesce il sorpasso e la squadra azzurra porta a casa il match, facendo suo il set, vincendolo ai vantaggi grazie ad una schiacciata di Kovar, a coronamento di una grande prestazione.

Dopo questa bella ed importante vittoria, l’Italia scenderà in campo domani sfidando l’Iran, allenato da una vecchia conoscenza del volley italiano, Julio Velasco che proprio con gli azzurri ha vinto cinque World League, tre campionati europei e due titoli mondiali.

Il tabellino del match:
Italia-Russia 3-1 (28-26, 25-20, 19-25, 27-25)

ITALIA – Piano 7, Zaytsev 20, Lanza 14, Birarelli 8, Travica 3, Kovar 9. Rossini (L). Beretta 2, Dolfo. Ne: Baranowicz, Vettori, Sabbi. All. Berruto.

RUSSIA – Apalikov 7, Grankin 2, Sivozhelez 5, Pavlov 11, Spiridonov 12, Muserskiy 18. Ermakov (L). Ilinykh 7, Mikhailov 6. Ne: Ashchev, Makarov, Golubev (L), All. Voronkov.

Arbitri: Loderus (Olanda) – Wang (Cina)

Ricerca personalizzata