Vuole portare la figlia a Disneyland, ma il cancro la uccide: gli amici realizzano il suo sogno

emma banks

Il suo sogno era portare la figlia 5 anni in un posto davvero magico, Disneyland. Ma purtroppo non ce l’ha fatta: Emma Banks, 32 anni, è stata uccisa in fretta e furia da un cancro che le ha preso di mira l’intestino. Il desiderio della sua bambina di visitare il parco giochi più famoso degli States è così scemato, e per di più, il destino ha voluto che questo sogno infranto corresse di pari passo con la morte della madre.

E’ una storia agghiacciante, questa, se non altro perché la mamma teneva così tanto a questo piccolo grande sogno della figlioletta, che aveva organizzato tutto nei minimi dettagli: il viaggio, il soggiorno in hotel, il giro per l’immenso parco tematico, erano stati pianificati alla perfezione.

Ma gli amici di Emma, pieni di rancore e di dolore per come sono andate a finire le cose, hanno pensato bene di esaudire ugualmente il sogno di mamma e figlia. Gli amici di famiglia hanno quindi organizzato una raccolta fondi per racimolare la somma necessaria a portare la bimba a Disneyland.

“Ha desiderato una figlia da sempre”, raccontano le persone che sono state vicine ad Emma fino all’ultimo momento. Ed è per questo che non ci si poteva certo permettere di lasciare quella bambina così, con un sogno infranto e per giunta piena di dolore per la scomparsa della madre. Emma ha peraltro lasciato orfani anche altri figli minorenni che ora, evidentemente, non vedrà più crescere. “Aveva intenzione di fare molto di più, ma il male non le ha lasciato scampo”, ricordano amici e parenti.

Ricerca personalizzata