Wii Fit e co. inutili per dimagrire secondo un recente studio

    Secondo un recente inchiesta fatta da un docente di medicina dell’Università americana dello Utah, Dale Wagner, i titoli di fitness (Wii Fit ne è un esempio lampante) correlati ai loro motion controllers (Wii Balance Board, Playstation Move,ecc…) non sortiscono nessun effetto concreto sull’attività fisica dell’individuo.

    “The interactive video games increase heart rate and energy expenditure compared to sedentary computer games, however, the increase in heart rate with these games corresponds to only light to moderate intensity” ha pronunciato il professore americano, autore dell’indagine.

    Quindi secondo Dale Wagner i videogiochi interattivi in questione aumentano la frequenza cardiaca rispetto ai videogiochi sedentari dei computers (ma anche console, quindi, per rendere l’idea vi faccio l’esempio di Call of Duty, Fifa 11,ecc); tuttavia, l’aumento di tale frequenza cardiaca procurata da tali giochi corrisponde ad una attività piuttosto moderata, non comparabile ad una consistente ed utile attività fisica.

    Tutto questo significa che l’attività motoria comportata dai vari Wii Fit non è  sufficiente ad un sostanziosa diminuzione di calorie.

    Il docente ha poi sottolineato che apprezza il fatto che strumenti videoludici come la Wii riconoscono la posizione assunta dal corpo del giocatore, cosa che i sistemi delle cliniche non possiedono.

    Insomma… se si vuole dimagrire, fare una seria attività fisica e via dicendo, è nettamente ed indubbiamente preferibile praticare sport all’aria aperta o farsi qualche ora di palestra ogni settimana.

    I videogiochi, talvolta, sono solo marketing… quindi aprite bene gli occhi 😀

    Ricerca personalizzata