WSBK 2012, tutto pronto per l’appuntamento di Imola

Dopo il grande spettacolo della prima gara, sul circuito australiano di Phillip Island la Superbike si prepara a sbarcare in territorio italiano per il secondo appuntamento, in programma per domenica sul circuito Enzo e Dino Ferrari di Imola.

Max Biaggi arriva ad Imola come leader della classifica mondiale, con i 45 punti messi a segno a Phillip Island a seguito di un grande week-end, che lo ha visto vincere Gara1 e arrivare secondo in Gara2 dopo una strepitosa rimonta.

Il candidato ideale a trionfare sul tracciato italiano, secondo l’opinione generale, è tuttavia Carlos Checa, che dopo la falsa partenza nel primo appuntamento stagionale, sarà intenzionato a riscattarsi, e perchè la Ducati, è da sempre la moto favorita su questo tipo di circuito, che si adatta perfettamente alle sue caratteristiche.

Nelle precedenti nove edizioni, la prima disputata nel 2001, la Ducati si è imposta 11 volte, la Honda 5 e l’Aprilia una soltanto, nell’ormai lontano 2001 con il francese Règis Laconi. I plurivittoriosi, con 3 successi a testa, sono lo stesso Laconi, Carlos Checa e Ruben Xaus.

L’unico pilota italiano ad aver sbancato Imola è stato Michel Fabrizio (Ducati) nel 2009. Stavolta il coriaceo romano scenderà in pista con la BMW Motorrad Italia GoldBet. In quattro partecipazioni, Biaggi vanta un secondo, un quarto, un quinto e un undicesimo posto. Marco Melandri, inceve, ha gareggiato in Superbike a Imola solo nel 2011, classificandosi ottavo e sesto con la Yamaha.

All’orizzonte di Carlos e Max si stanno comunque prospettando alternative sempre più insidiose. Prime fra tutte Tom Sykes, 26enne britannico della Kawasaki, che è stato fenomenale nel pre-campionato ripetendosi nei test privati che alcune squadre, compresa l’Aprilia, hanno compiuto ad Aragon (Spagna) nell’intervallo tra Phillip Island e Imola. Inoltre sulla pista bolognese, Tom Sykes ha già dimostrato in passato un buon feeling, partendo nel 201o in poleposition davanti a tutti.

 

Ricerca personalizzata