Yaritza Oliva: la ragazza dalle lacrime di sangue

Yaritza Oliva è una giovane ragazza cilena di 20 anni; da circa due settimane sta vivendo un vero dramma al quale ancora i medici non sanno darle una spiegazione: piange lacrime di sangue. Accade nella cittadina rurale di Purranque;  per il momento le è stato prescritto un collirio capace solo di alleviare parte del dolore, che la giovane dichiara di avvertire fortissimo.

I genitori hanno lanciato un appello di raccolta fondi per permettere alla famiglia di far curare sua figlia da uno specialista.

Sono state fatte diverse ipotesi, ma ancora nessuna vera diagnosi sul perchè Yaritza Oliva pianga lacrime di sangue. La ragazza si è molto spaventata quando improvvisamente ha visto i suoi occhi che lacrimavano sangue, erano i primi giorni del mese di giugno, pensava a qualcosa di provvisorio, magari un’infezione che sarebbe sparita; per diversi giorni non è voluta uscire di casa per quanto le stava accadendo, lei stessa ha pensato che potesse trattarsi di una forma stigmate ha dichiarato; anche qualcun altro lo avrebbe potuto pensare ha asserito.

Quando si è rivolta ai medici degli ospedali locali sono state avanzate alcune diverse diagnosi, ma sono state solo supposizioni, niente di certo, da qui la necessità della famiglia di trovare un oculista esperto in grado di aiutare la ragazza.

Si è pensato a un’infezione, anche se poi un medico – Alejandro Lutz – dopo aver accuratamente visionato il video e le fotografie, ha appurato che non può trattarsi di alcuna infezione o congiuntivite; guardando i sintomi e gli occhi il medico ha asserito che non porta i chiari e classici segni che attestano questo genere di problema.

Questo medico invece ha avanzato l’ipotesi che questa sua condizione possa essere dovuta all’emofolia oppure a uno squilibrio delle piastrine o, magari dall’uso di farmaci. Il termine tecnico usato dalla scienza per descrivere casi come questo è – Emolacria. Nei casi in cui si verificano questo genere di episodi, gli eventi sono associati a una grave forma tumorale dell’apparato lacrimale, oppure dovuti a traumi e  infezioni, anche se a oggi, non c’è nulla di certo e comprovato.

Oggi questa notizia ha catturato l’attenzione del mondo, sembra anche che l’appello del padre lanciato sul canale 24 Horas abbia avuto l’esito sperato; la giovane che lacrima sangue adesso può forse trovare le cure che le necessitano. Nel mondo esistono solo altri tre casi come questo: due ragazze indiane e un ragazzo americano.

Sul tipo di malattia che affligga questi ragazzi c’è ancora tanto mistero, alcuni hanno ipotizzato che si tratti di una malattia rara che non è stata ancora scoperta o che magari, si tratti di un problema anche questo sconosciuto legato alla coagulazione del sangue.

Tante ipotesi ma nessuna certezza.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=kF6ygPhNCCc[/youtube]

Ricerca personalizzata