Yuebing: i Dolci della luna

I dolci della Luna sono sicuramente i dolci cinesi più popolari. In genere consumati durante la Festa della Luna, una delle feste più amate in Cina e Taiwan, sembrerebbe facciano la loro comparsa anche a Capodanno.

Se vi capita di essere a Taiwan durante la Festa della Luna dove, oltre a mangiare questi biscotti si passeggia sotto la luna e la si osserva, può capitare che qualcuno ve ne regali una scatola. Bellissime scatole di dolci della Luna, infatti, sono tradizionalmente scambiate durante questo periodo dell’anno.

In cosa consistono i dolci della Luna?

I dolci della Luna sono pasticcini rotondi di pastafrolla, spesso decorati con caratteri cinesi. I classici Yuebing (così si chiamano in cinese), hanno un ripieno di pasta di fagioli azuki   o di pasta di semi di loto, e spesso anche un uovo sodo di anitra (Xian Ya Dan). Esistono tuttavia moltissime versioni dei dolci della Luna, per esempio con ripieno di nocciole o mandorle e anche delicati dolci della Luna aromatizzati al tè verde.

Una leggenda narra che, durante la dinastia Yuan quando la Cina fu governata dal popolo Mongolo, si organizzò una sommossa grazie a questi dolci. I precedenti sovrani della dinastia Sung  non erano molto contenti di essere sottomessi alle regole degli stranieri e cominciarono a tramare per organizzare la ribellione. I capi della ribellione, sapendo che si stava per celebrare la festa della Luna, fecero preparare degli speciali dolcetti. Ben nascosti all’interno di essi fu inserito un programma di massima del prossimo attacco. La notte della Festa della Luna i ribelli riuscirono con successo a sbalzare gli oppressori e cambiare governo. Da quel momento in poi fu la dinastia Ming a governare.

Ricerca personalizzata