È Alexander Zverev il vincitore della finale maschile degli internazionali bnl di tennis d’Italia 2017. La grande promessa del tennis ha battuto per 6-4 e 6-3 il numero due del mondo Novak Djokovic in uno scontro durato un’ora e ventun minuti. Il tedesco si è così aggiudicato il suo primo Masters 1000 dimostrando come il suo essere considerato un futuro campione del tennis sia ormai un dato sempre più certo.

Ma andiamo alla partita. Il gioco è partito subito alla grande per Zverev che ha iniziato subito con un break spingendo l’avversario serbo Djokovic a correre in campo come accade raramente e come di solito erano costretti a fare i suoi avversari. Nonostante l’evidente impegno, il giocatore non è però riuscito ad avere la meglio, subendo i punti da parte di Zverev che, nonostante la giovane età, è apparso imperturbabile e concentrato sulla partita che ha visto il primo set concludersi per 6-4.

Il secondo set ha reso chiaro da subito l’identità del vincitore, vedendo Djokovic sempre più in difficoltà contro uno Zverev sempre più concentrato e deciso più che mai a non concedere neanche una palla break al proprio avversario. Uno scontro acceso ma dall’esito praticamente certo che ha visto il tedesco trionfare per 6-4 e 6-3.

A soli 20 anni, Zverev si è imposto con un gioco da vero campione, entrando così nella top 10 del tennis mondiale, e diventando il giocatore più giovane di sempre a vincere un torneo Masters 1000. Tutti elementi che gli hanno permesso di farsi notare da tutti grazie anche ad un gioco praticamente perfetto che non ha lasciato spazio ad alcuna esitazione e che si è svolto praticamente senza errori da parte sua.

Fonti: Immagine presa da ansa.i