Alan Wake’s American Nightmare

Nonostante il successo non enorme del primo capitolo, Alan Wake tornerà a renderci partecipi dei sui incubi e della sua lotta contro l’oscurità. Microsoft  ha ancora affidato agli sviluppatori di Remedy Entertainment l’onere di creare il secondo capitolo che questa volta verrà distribuito come titolo scaricabile su Xbox Live Arcade facendo entrare il titolo nel nuovo mondo del digital delivery.

Lo spirito del titolo pare cambiato radicalmente stando alle parole di Matthias Myllyrinne, amministratore delegato di Remedy Entertainment, “Laddove Alan Wake era riconducibile alle opere di Stephen King e Alfred Hitchcock, American Nightmare si ispirerà maggiormente ai Tarantino e Rodriguez di Dal Tramonto all’Alba”, questo fa ben sperare ad una svolta più action e maggiormente horror.

Se gli sviluppatori sapranno ben dosare le ottime atmosfere viste nel primo capitolo con le idee dei registi pulp sicuramente nascerà un ottimo titolo. Alan Wake’s American Nightmare baserà l’intera storia sul protagonista attore in una delle puntate di Night Springs, programma che era possibile seguire durante le vicende narrate nel primo capitolo. L’intero plot narrativo è stato scritto dallo stesso Wake prima di diventare famoso come scittore e lo vedrà impegnato contro il suo alter ego malvagio: Mr. Scratch. Il tutto ha come sfondo una cittadina dell’Arizona che quindi segna un taglio netto con la precedente produzione che aveva come cornece narrativa la foresta.

Sicuramente un lato da dover migliorare del titolo per fare centro nel mercato è quello dei comandi, da sempre punto debole della produzione, per il resto il gameplay ha degli ottimi capisaldi come l’eterno contrasto tra luce e buio sapientemente utilizzato nel primo capitolo.