Proroga definizione liti fiscali minori

E’ quello di lunedì 2 aprile del 2012 il termine ultimo per andare a definire in maniera agevolata le liti fiscali minori, quelle che in particolare sono rappresentate da importi che non superano la soglia dei 20 mila euro. A ricordarlo in data odierna, giovedì 15 marzo del 2012, è stata l’Agenzia delle Entrate che in merito ha emanato un’apposita circolare, la numero 7/E che fa il punto sulla proroga della definizione agevolata delle liti fiscali rispetto alla precedente scadenza che era stata fissata al 30 novembre del 2011.

Nel rispetto dell’importo massimo sopra indicato, le liti che si possono definire in maniera agevolata sono non solo quelle pendenti alla data dell’1 maggio del 2011, ma anche quelle che risultano essere instaurate dal 2 maggio del 2011 al 31 dicembre del 2011.

Nel dettaglio, la Circolare spiega come si sia allargata la platea dei contribuenti che possono definire e chiudere le liti visto che ora vi rientrano anche coloro che, pur avendo presentato, tra il 2 maggio del 2011 ed il 31 dicembre del 2011, un ricorso presso la Commissione tributaria provinciale competente, decidono di non proseguire più nel giudizio. Il tutto a patto però che prima della data del 28 febbraio del 2012 non ci sia stata in merito alla lite una pronuncia giurisdizionale definitiva. Il testo relativo alla circolare numero 7/E si può come al solito visionare e scaricare online dal sito Internet www.agenziaentrate.gov.it. Per definire in maniera agevolata la lite per importi non superiori ai 20 mila euro, occorre sia presentare la domanda, sia versare le relative somme entro e non oltre la data di lunedì 2 aprile del 2012.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here