La Juventus risponde al Milan umiliando la Fiorentina

Vucinic, Vidal, Marchisio, Pirlo e Padoin regalano alla Juventus una vittoria sontuosa quanto inaspettata nel punteggio, ai danni di una Fiorentina che ora aggiunge ai suoi tifosi quest’umiliazione contro la rivale storica, alle delusioni continue degli ultimi due anni.

Grandi contestazioni ai Della Valle, che però confermano la panchina a Delio Rossi, in attesa di una rifondazione pressochè totale che avverrà per forza di cose a fine anno. Prima però c’è da conquistare una salvezza, nonostante gli obiettivi di inizio stagione fossero ben altri (Europa League). La Juventus risponde al Milan, lanciando un chiaro messaggio che la corsa verso lo scudetto è ancora lunga.

Chiusura sulla moviola, in una partita che si prevedeva difficile per l’arbitro Bergonzi a causa delle polemiche dei giorni scorsi: l’espulsione dopo soli 20 minuti di Cerci e che condizionerà tutto il match, è frutto di un calcetto veniale dell’ex giallorosso verso De Ceglie, ma il rosso per la reazione, a termini di regolamento ci sta tutto. Dei 5 goal bianconeri, il terzo (quello di Marchisio) andava annullato per un fuorigioco attivo di Matri, ma di certo tale episodio è totalmente ininfluente alla luce del risultato finale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here