Sorbitolo killer: dopo la prima vittima eBay blocca le vendite

Dopo la morte di Teresa Sunna, la donna di Barletta deceduta in seguito all’assunzione di sorbitolo, eBay ha deciso di bloccare le vendite della sostanza. Teresa Sunna è deceduta dopo aver ingerito una fiala di sorbitolo prima di sottoporsi ad un test per le intolleranze alimentari.

In seguito all’accaduto, eBay ha pubblicato una nota ufficiale: «eBay è profondamente addolorata da quanto accaduto a Barletta sabato 24 marzo. Ci sentiamo vicini alla famiglia della vittima. Le indagini sono in corso e quindi non possiamo commentare sul caso. L’azienda sta cooperando con le autorità locali e internazionali ed è impegnata a fornire tutto il supporto necessario affinchè sia fatta chiarezza sulla vicenda. Il sorbitolo è un sostituto dello zucchero molto diffuso e una sostanza che può essere legalmente venduta, sia attraverso canali di vendita tradizionali che online. Detto questo, come precauzione, eBay ha immediatamente cancellato tutte le vendite di sorbitolo, che resteranno interdette fino a ulteriori chiarimenti».

Le autorità stanno ancora cercando di fare chiarezza sulla morte della donna, che subirà un’autopsia al Policlinico di Bari. Ora la Procura ha intenzione di far luce sui fatti accaduti, anche perché bisogna ancora capire con precisione quali sostanze siano state assunte dalla vittima. Inoltre si dovrà indagare sulla condizione fisica di altre due donne, salvate dal tempestivo intervento del 118 dopo che avevano ingerito del sorbitolo.

Il ministro della Salute, Renato Balduzzi, ha cercato di rassicurare i cittadini: «È un episodio di gravità inaudita, ma secondo le nostre informazioni non è tale da suscitare allarme sanitario di nessun tipo».

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here