Bjork pubblica "Biophilia Remixes"

Si è fatta parecchio attendere prima di pubblicare l’album più recente, Biophilia, ma come pochi avrebbero fatto si è personalmente scusata del ritardo con i suoi fan; l’album, manco a dirlo, si è rivelato come al solito un successo per Bjork, che si prepara ora a lanciarne sul mercato una nuova versione. Ancora una volta, però, l’artista ha deciso di stupire i propri fan e fare le cose in grande: le tracce contenute nell’originale Biophilia verranno ora distribuite in otto distinte pubblicazioni.

La prima di queste a venire rilasciata conterrà due brani, “Crystalline” e “Solstice”, remixati dai Current Value. A seguire verranno pubblicate anche le altre tracce, remixate però da altri nomi significativi del panorama musicale, per un totale di nove artisti diversi coinvolti nel progetto. Proprio di progetto, infatti, è il caso di parlare: Biophilia non è solo un tradizionale album, ma una vera e propria performance studiata da Bjork che coinvolge contemporaneamente diverse forme di espressione artistica e un’installazione semipermanente.

A rileggere i brani della poliedrica artista islandese, accanto ai già citati Current Value, saranno 16-bit, King Cannibal, Death Grips, El Guincho, Matthew Herbert, Hudson Mohawke, These New Puritans e Alva Noto. La prima pubblicazione è prevista per il 17 aprile; tutti i lavori verranno distribuiti secondo due diverse modalità: verranno realizzati infatti in versione tradizionale e deluxe, differenziandosi nell’artwork.

Le pubblicazione proseguiranno all’incirca con cadenza quindicinale, terminando a luglio: ognuna di esse conterrà due brani, ad eccezione di quella prevista per il 20 di giugno, in occasione della quale Matthew Herbert ha rivisitato tre dei brani presenti nell’album di Bjork, “Sacrifice”, “Mutual core” e “Virus”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *