L’app di American Pie non arriverà sull’App Store: troppo volgare!

Poche persone non ricordano il famoso film American Pie, del 1999, che ha fatto ridere intere generazioni di ragazzi e non solo. I protagonisti di questo titolo sono ormai divenuti attori famosi , forse, sfoggeranno un grosso sorriso nel rivedersi in quelle scene comiche.

Oltre a Jim Levenstein, un ruolo fondamentale era ricoperto da Seann William Scott che interpretava il mitico Steve Stifler. Un personaggio comico, ma estremamente volgare che si definiva il maestro del sesso! Le sue battute, infatti, sono rimaste indubbiamente storiche ed ancora vengono usate per far esplodere delle pazze risate.

Lo sviluppatore Universal ha pensato di realizzare un’applicazione che si occupasse di raggruppare tutte le famose affermazioni di Stiffmeister (soprannome del personaggio nel film). Molti di voi si farebbero una bella risate nel sentire, o meglio leggere, la frase “Suc******lo bella! Sono Buster!”, ma la Apple ha trovato inaccettabili questi contenuti. L’applicazione di American Pie, nonostante fosse già pronta, non vedrà mai la luce. Lo staff della mela ha detto no, il titolo non è idoneo allo store della apps per i dispositivi Apple: è troppo volgare. E’ stato il noto portale Cult of Mac a lanciare la notizia e a spiegare i contenuti che offre il titolo che, forse, avrebbe avuto molto successo.

La Apple è stata troppo rigida nel rifiutare l’applicazione ispirata a questo noto film? Alcuni utenti potrebbero non condividere la decisione della mela, ma non possiamo negare che la scelta non è assolutamente facile. I contenuti, difatti, sono estremamente volgari e, forse, qualcuno avrebbe avuto da ridire nel vedere un’applicazione del genere messa a disposizione di qualsiasi utente, anche minorenni.