Calcioscommesse: altre tre partite sospette

La procura di Bari sta indagando su altre tre partite di serie A sospette: Milan-Bari, Bari-Chievo e Bari-Roma, tutte della stagione 2010-2011. Gli inquirenti pensano che anche dietro queste tre partite ci siano dei tentativi di combine da parte di Andrea Masiello e del suo gruppo. Delle partite sospette ne parlava già il procuratore Antonio Laudati, in una lettera inviata il 9 febbraio al collega della procura di Cremona, Roberto Di Martino: nella lettera si parlava di altri due incontri, già emersi in occasione degli arresti: Bari-Sampdoria e Palermo-Bari.

Ieri si è concluso l’interrogatorio ad Andrea Masiello, che è stato ascoltato per quasi quattro ore dal gip Giovanni Abbattista e dal pubblico ministero Ciro Angelillis. L’ex capitano dei biancorossi ha risposto alle domande del gip in relazione agli incontri truccati della stagione 2009-2010 e della stagione 2010-2011. Dopo l’interrogatorio, il legale di Masiello, Francesco Rotunno, ha dichiarato alla stampa: “Andrea Masiello è molto stanco. Sull’interrogatorio non posso fare nessuna dichiarazione. Posso soltanto dire che ha risposto alle domande e che ora è un uomo molto provato”. Rotunno, inoltre, ha reso noto che nella giornata di oggi provvederà a depositare al gip l’istanza di revoca della misura cautelare o, in subordine, l’istanza per l’attenuazione di tale misura.

Intanto Giancarlo Abete, presidente della Figc, ha fatto sapere oggi da Genova che la procura sportiva federale si impegnerà per “dare luogo a tutti i deferimenti che risultassero necessari entro la fine di aprile”. Abete spera poi che “il procuratore Laudati invii quanto prima tutta la documentazione alla procura federale”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here