FIA: il GP del Bahrain si disputerà regolarmente

La FIA ha annunciato che il Formula 2012 1 Gulf Air Bahrain Grand Prix si svolgerà il prossimo fine settimana come programmato. A nulla sono dunque servite le proteste dei team. Tramite un comunicato stampa ufficiale viene messo in evidenza che la FIA è l’organo che gestisce lo sport automobilistico e quindi anche la Formula Uno. Come tale, essa stabilisce i calendari della stagione in seguito alla proposta del detentore dei diritti commerciali (CRH), in accordo con le autorità nazionali locali in tutte le questioni riguardanti la sicurezza.

La premessa non poteva lasciare spazio a dubbi ma comunque la FIA ha voluto chiarire che deve fare decisioni razionali sulla base delle informazioni fornite ad essa da parte delle autorità del Bahrain e dal detentore dei diritti commerciali.

Il presidente Jean Todt ha incontrato un gran numero di responsabili politici, compresi i membri sciiti eletti del parlamento, la presidente della Commissione indipendente d’inchiesta del Bahrain, gli ambasciatori dei paesi dell’Unione Europea, il principe ereditario, il ministro dell’Interno e molti membri della comunità imprenditoriale.

Ovviamente tutte queste persone hanno espresso il loro desiderio di poter ospitare il Gran Premio nel 2012. Sul fronte della sicurezza la FIA ha seguito la situazione esistente in Bahrain ed è stata informata periodicamente dai più alti funzionari diplomatici e da altri esperti indipendenti.

Il comunicato stampa mette poi in luce che il calendario 2012 è stato ratificato nel settembre 2011. Da allora non è stata avanzata nessuna richiesta di rinvio o di annullamento del Gran Premio del Bahrain. Di conseguenza, “la FIA conferma che il 2012 Gulf Air F1 Gran Premio del Bahrain andrà avanti come previsto.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here