Alonso spera nella pioggia, Vettel deluso dalla undicesima posizione in Cina

Al termine delle qualifiche del GP della Cina 2012 possono sorridere Mercedes e McLaren (la prima conquista la prima fila per la prima volta dal 1955, mentre la seconda è stata velocissima e se non fosse stato per la penalità, Hamilton sarebbe partito in seconda posizione) mentre chi non ride proprio per niente è la Ferrari e da oggi anche la Red Bull.

I campioni del mondo in carica hanno messo in evidenza delle difficoltà importanti nei primi due gran premi ma nessuno poteva aspettarsi che Vettel, dall’alto delle 15 pole stagionali conquistate nel 2011 potesse rimanere addirittura fuori dalla Q3 nel terzo gran premio del 2012.

Il suo compagno di squadra Mark Webber è andato decisamente meglio anche perché usava una configurazione degli scarichi più recente. Ma comunque la Red Bull non è più quella potenza dominante che abbiamo visto per tutta la passata stagione. Il nervosismo di Vettel è dettato proprio dalla consapevolezza che quest’anno sarà dura vincere.

Niente di nuovo in casa Ferrari dove la situazione non è cambiata un granché anche se bisogna dare merito a Felipe Massa di aver fatto un lieve miglioramento (solo pochi decimi di distacco dal suo compagno di squadra in Q2) anche se comunque è finito fuori dalla Q3.

Alonso è riuscito ad entrare per un pelo nell’ultima sessione di qualifiche ma non è stato in grado neppure di lottare per la quarta o quinta posizione (standard nel 2011). Il pilota spagnolo ha ammesso di sperare nella pioggia e in una buona partenza.

Curiosità: Alonso parte nono, Massa dodicesimo mentre Vettel partirà in undicesima posizione in mezzo ai due ferraristi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here