Guai in arrivo per I Soliti Idioti?

L’angolo comico del serale di Amici 11 è stato affidato, lo scorso sabato, al duo comico “I Soliti Idioti”. Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio, diventati famosi con l’omonimo programma su MTV, diventato poi un film che li ha portati anche a solcare il palco dell’Ariston nel corso dello scorso Festival di Sanremo, hanno dato vita a uno spettacolo da molti giudicato indecoroso e che ha suscitato più di una polemica.

Ma cos’è successo? I due, vestiti da studenti, con tanto di grembiule e zaino oversize, interpretando Niccolò e Gigetto, nipote di Maria e suo amichetto, hanno iniziato a parlare dei vari professori della scuola, come della nonna Maionchi, con tanto di dentiera ma a cui piacciono i ballerini semi svestiti. Fin qui, nulla di male o che ha turbato gli animi più sensibili, ma lo sketch è proseguito trattando un tema molto difficile e puntiglioso, la droga.

I due “bambini”, infatti, partendo dal gioco di parole “zia Maria”, si sono lamentati di non potersi fare le canne dietro le quinte, hanno dato del dipendente da crack a Beppe Vessicchio e iniziato una canzoncina sul tema. Contro il loro intervento, si sono scatenati prima vari commenti, e ora sia l’Adoc (l’Associazione per la Difesa e l’Orientamento dei Consumatori) che l’Agcom (l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) per violazione delle Norme sul buon costume e quelle pro minori. Secondo le due associazioni i soliti Idioti  hanno violato sia “la normativa a tutela dei minori e l’art.21 della Costituzione, dove si afferma il divieto di tutti gli spettacoli contrari al buon costume”. Inoltre, sebbene il tutto sia andato in onda solo alle 22.45, solo 15 minuti dopo la fine della  fascia protetta, Amici non è stato contrassegnato con alcun bollino.

Non stiamo qui a giudicare nessuno dei due interventi, anche se oramai sappiamo che i soliti Idioti sono stati sempre poco “corretti” e che i loro interventi sono sempre stati un po’ pesanti: perchè invitarli allora a uno show come Amici? E siamo sicuri che non seguano un po’ la linea trash di molti dei programmi della nostra televisione?

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here