Il Chelsea fa l’impresa: Barça battuto 1-0

A chi pronosticava una scontata finale tra Real Madrid e Barcellona saranno sorti dei dubbi. Dopo i madrileni (sconfitti in casa del Bayern Monaco), anche i blaugrana devono inchinarsi in casa di un ottimo Chelsea: certo, è solo l’andata, ma dai pronostici della vigilia sembravano stendere il tappeto rosso verso la finale ai ragazzi di Guardiola.

E invece gli extraterrestri dominano, tengono tantissimo il pallone e creano una moltitudine di occasioni che però non riescono a concretizzare.

La prima dopo appena 9′, quando Sanchez scappa alla difesa prova a beffare Cech con un pallonetto. La traversa gli dice di no e fa capire ai blaugrana che sarà una serata dura. Perché il Chelsea si difende con un 4-5-1 che ha in Mata e Ramires gli esterni alti e Drogba come unica punta a fare a sportellate con Puyol e Mascherano, vista l’assenza di Piqué.
I londinesi si affidano a qualche mischia su palla ferma, ma per il resto fanno muro davanti a Cech: il portiere si supera su Iniesta ma respinge sui piedi di Fabregas, che però cicca clamorosamente la ribattuta.
Il Barça non riesce a trovare la consueta spinta sulle fasce e ci prova con Messi per vie centrali. L’argentino ci prova con un colpo di testa ma ha la grossa colpa di avviare l’azione del gol dei padroni di casa. Perde un pallone a metà campo e Lampard serve immediatamente Ramires, bravo a sprintare in area e servire un pallone al bacio per Drogba. L’ivoriano non sbaglia e firma l’1-0 nel recupero del primo tempo e rendendo la ripresa un monologo spagnolo.
I Blues si difendono stoicamente e vengono anche premiati dalla fortuna quando Sanchez appoggia a lato da pochi passi; il picco della buona sorte viene raggiunta al 93′, quando Pedro colpisce il palo e Busquets calcia altissimo sulla ribattuta.

Il Chelsea vince e fa l’en-plein nelle partite casalinghe di questa Champions League grazie ad un’organizzazione difensiva encomiabile; il Barça domina per larghi tratti ma con poca freschezza e lucidità. Martedì prossimo ci si gioca la finale al Camp Nou.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *