Giornata nazionale per l’epilessia il 5 maggio 2012

Il 5 maggio 2012 si celebrerà la giornata nazionale per l’epilessia. Durante il prossimo fine settimana: 5 e 6 maggio 2012, potrete essere partecipi della ricerca acquistando presso alcune piazze italiane che aderiscono all’iniziativa, alcune lampadine a basso consumo, che sosteranno la raccolta fondi delle fondazioni e delle associazioni che si fanno carico e onere e di sostenere i malati di epilessia. Inoltre chiunque voglia rendersi utile senza dover andare nelle suddette piazze, può partecipare con una campagna di donazione tramite sms iniziata il 30 aprile 2012 e che terminerà il 6 maggio 2012. Si può donare 2 euro telefonando al seguente numero: 45502.

Le organizzazioni che si occupano di questo evento hanno lo scopo di divulgare la corretta informazione su questa malattia e sulle eventuali cure e terapie esistenti per i malati di questa grave patologia neurologica.

In Italia sono 500 mila per persone colpite da epilessia e ogni anno si registrano circa 30 mila nuovi casi; in tutta Europa i soggetti affetti da questa patologia sono addirittura 6 milioni; cifre che fanno riflettere e che meritano una grande attenzione. L’epilessia è una malattia che si presenta con forti convulsioni fino alla perdita della memoria. Il suo stesso termine indica un evento che avviene improvvisamente, ed è così che, in effetti, avvengono gli attacchi di epilessia. A causa degli effetti della patologia, le persone che vivono con soggetti malati di epilessia, devono essere preparate e pronte a gestire la situazione pericolosa che si manifesta.

Infatti, i soggetti epilettici, durante l’attacco possono farsi anche del male fisico; chi si trova in loro presenza deve sapere che comportamento adottare affinché il malato non si faccia del male, riuscendo secondo le dovute istruzioni, ad arrivare fino al termine della crisi che può avvenire con la perdita di coscienza del malato.

Questa giornata nazionale per l’epilessia arriva dopo un grande successo ricevuto dal Parlamento Europeo il 15 settembre 2011; giorno in cui questo invitava gli stati membri tramite la sensibilizzazione degli enti competenti e quindi dei ministeri della salute in primo piano, ad essere garanti nei confronti dei malati di epilessia; ossia che a questi siano riconosciuti i diritti di parità e il rispetto della loro qualità di vita.

Questo è avvenuto con esplicitazione di un concetto fondamentale: quello di guarigione e quindi d’idoneità al rilascio della patente di guida.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here