Amici 11: finalisti in danza, big ripescati, cantanti eliminati (provvisoriamente)

Sì, se siete tra coloro che se lo stavano chiedendo, ieri sera Stefano ha ballato, mentre Belen non e ora proseguiamo con quello che è successo nel corso della sesta puntata del serale di Amici: eliminati provvisori, i finalisti di ballo e i ripescaggi dei big.

Gli ospiti. Maria ha ospitato la persona che le mette più agitazione, il marito Maurizio Costanzo: i due vengono subito messi alla prova con sfide pratiche, come la preparazione del caffè, lo stappare una bottiglia, ping pong o ballo. Ma nella puntata c’è anche spazio per Gerry Scotti e la sua esperienza con la musica e l’ironia di Geppi Cucciari. Presente per un siparietto anche di Enrico Brignano che, oramai, sembra di casa nel programma di Canale 5.

I big. Nella prima manche si esibiscono Marco Carta, Alessandra Amoroso, Emma e Pierdavide Carone: eliminato (ma ancora appetibile per il ripescaggio). Nella seconda manche si sfidano i big rimasti in gara con Marco Carta, Antonino e Valerio Scanu: in duetti che determinano chi sono i vincitori. Rientrano in gara Annalisa Scarone (scelta dalla giuria tecnica e che quindi passa senza sfida), Marco Carta (che vince il primo televoto) e Antonino (vincente al secondo televoto).

I giovani ballerini. Questa sera sono stati designati i due finalisti che, senza troppe sorprese, sono Francesca e Giuseppe: Nunzio, già eliminato provvisorio nella scorsa puntata, perde nuovamente al televoto con l’amico. Interessante la prima sfida che ha visto contrapporsi proprio i due finalisti in uno studio letteralmente diviso tra Hip Hop e Classica.

I giovani cantanti. La prima sfida, decisa da Grazia Di Michele, vede sfidarsi Gerardo e Claudia, mentre nella seconda, decisa da Mara Maionchi, i due cantanti prescelti sono Carlo (che nel corso della prova ha un momento di “agitazione” che provoca un lieve cambio di scaletta, ma non è nulla di grave) e Ottavio. Il televoto finale, tra Claudia e Ottavio: proprio Claudia è l’eliminata provisoriam

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *