Recordati: primo trimestre 2012 in crescita

Sono tutti posizionati in positivo gli indicatori economici relativi al primo trimestre 2012 di Recordati S.p.A., società farmaceutica quotata in Borsa a Piazza Affari. Nel dettaglio, il periodo gennaio-marzo del 2012 è stato archiviato con una crescita del volume d’affari netto consolidato dell’11% a 219,6 milioni di euro a fronte di un utile operativo cresciuto del 7,5% a 47,6 milioni di euro, e di un utile netto che ha fatto registrare lo stesso incremento a 33,8 milioni di euro. A trainare i risultati del primo quarto del 2012, in accordo con un comunicato ufficiale emesso da Recordati, è stato l’ottimo andamento delle attività internazionali che nel trimestre sono cresciute del 14,5%.

Il Consiglio di Amministrazione di Recordati S.p.A. nella stessa riunione ha anche approvato, facendo leva su quanto proposto dal Comitato per la Remunerazione, l’attribuzione di stock options a 99 dirigenti appartenenti al Gruppo. Trattasi, nello specifico, dell’assegnazione di numero 4.650.000 opzioni in forza al piano di stock options che, a valere dal 2010 al 2013, è stato approvato dall’Assemblea degli Azionisti in data 13 aprile del 2010.

Per quel che riguarda l’evoluzione prevedibile della gestione, tenendo conto dei dati del primo quarto del 2012, e dell’andamento del business nello scorso mese di aprile, Recordati S.p.A. ha reso noto che per l’intero esercizio stima di ottenere un fatturato compreso tra gli 810 e gli 830 milioni di euro. L’utile operativo 2012 è stimato tra i 160 ed i 170 milioni di euro a fronte di un utile netto tra i 115 ed i 120 milioni di euro.  Ai fini di un confronto ricordiamo che il 2011 s’è chiuso per Recordati con profitti netti a 116,4 milioni e ricavi consolidati a 762 milioni di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *