Tassa cani e gatti iniqua e pericolosa

Sembra essere rientrata l’ipotesi di introdurre una tassa a carico dei possessori di cani e gatti, ma chi la osteggia rimane comunque attento e “minaccia” di contrastarla eventualmente con ogni mezzo. E’ questa ad esempio la posizione del Codacons che, per voce di Carlo Rienzi, il Presidente, è già pronto eventualmente ad offrire tutta la necessaria assistenza ai proprietari di animali domestici. Nella giornata di ieri, lo ricordiamo, era circolata la notizia secondo cui fosse in procinto di essere proposta una tassa su cani e gatti al fine di reperire risorse per la lotta al randagismo.

Al riguardo il Codacons ha bollato questa ipotesi come “malsana e gravemente pericolosa” in quanto molto spesso ad avere in casa cani e gatti sono i pensionati che percepiscono dall’Inps mensilità da fame e che, di conseguenza, rischiano di diventare ancora più poveri.

Una tassa di questo tipo, quindi, secondo l’Associazione andrà a danneggiare nel nostro Paese tutti, ed in particolare moltissimi anziani che vivono da soli e che come unica compagnia hanno proprio quella legata al possesso di animali domestici. E poi c’è da dire che oramai siamo pieni di tasse di ogni tipo con le ultime manovre finanziarie a partire dall’Imu, la nuova tassa immobiliare che andrà a pesare anche sui proprietari di prime case, ed anche su quelli che della casa non sono ancora proprietari in quanto hanno stipulato in banca un finanziamento ipotecario. La prima rata dell’Imu, lo ricordiamo, dovrà essere pagata già nelle prossime settimane, nel mese di giugno del 2012.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here