Fiorentina: confusione ed immobilismo. I Della Valle dove sono?

L’atteggiamento dei Proprietari della Fiorentina, ora si fatica a difenderlo anche da parte di chi, come il sottoscritto, ha sempre avuto un atteggiamento positivo nei confronti dei Della Valle.

Basta dichiarazioni contrastanti, gesti di permalosità estrema, la situazione è tra l’imbarazzante ed il ridicolo da 2 anni  e mezzo. Ok hanno continuato a spendere anche in queste ultime stagioni disastrose, ma della responsabilità degli errori e dell’immobilismo dei propri uomini devono rispondere loro! Giocatori persi all’ultimo secondo nelle ultime sessioni di calciomercato, rifiuti di dirigenti e calciatori, campioni fuggiti a parametro 0, allenatori esasperati che arrivano a mettere le mani addosso alla squadra, elementi della rosa che fanno le notti brave come e quando vogliono, essere a fine Maggio senza allenatore e direttore sportivo, e con uno dei giocatori più rappresentativi (l’ennesimo!), l’unico viola della Nazionale Italiana, che ha già salutato la squadra (Montolivo).

E poi un presidente che non si è mai occupato di calcio in vita sua (Cognigni),  il responsabile della comunicazione (Teotino) che offende, appena insediatosi lo scorso anno, la bandiera della storia della Fiorentina (Antognoni), e tutti sono ancora lì al loro posto.

Quindi ora basta, i tifosi della Fiorentina hanno terminato la pazienza! O si smette di considerare la Fiorentina un hobby, si pone fine alle dichiarazioni infelici di Diego Della Valle (come quella di ieri sull’opportunità o meno di investire ancora nel calcio), oppure si vende e subito. Gli acquirenti non faranno la fila di certo per acquistarla, ma comunque a questo punto meglio lasciare senza pretese, piuttosto che continuare ad offendere più o meno indirettamente la città di Firenze, che in ambito calcistico sta diventando la barzelletta d’Italia!