OpenOffice: l’87% dei download proviene da PC Windows!

OpenOffice è una famosissima suite di applicazioni pensate per l’ufficio (le più famose permettono di editare documenti di testo e creare dei fogli di calcolo o delle presentazioni). Il progetto è di tipo open source e nasce per creare un’alternativa valida e gratuita alla famosissima suite Microsoft Office, molto ben fatta ma purtroppo anche molto costosa.

Fondamentalmente si è soliti pensare che tra i principali utenti di OpenOffice debbano esserci coloro che per una serie di ragioni non possono o non vogliono utilizzare software a pagamento. Tra gli utenti che corrispondono ad entrambe le descrizioni troviamo sicuramente i Linux user.

Coloro che utilizzano Ubuntu, Debian, Fedora, Red Hat, Slackware, Gentoo, Arch Linux ecc. dovrebbero essere tra i principali utenti di OpenOffice, ma a quanto pare la situazione è completamente diversa. Infatti, stando a quanto afferma Neowin, l’87% dei download di OpenOffice proviene da PC Windows!

La percentuale è davvero notevole e questo dovrebbe preoccupare Microsoft, visto che il colosso di Redmond sta perdendo utenti in casa propria. Pensate, infatti, che l’11% dei download proviene da dispositivi MAC e solo il 2% proviene da pc dotati di s. o. Linux.

Al momento le considerazioni che si fanno su questa scarsa percentuale di utenti linari sono due: una riguarda la possibilità di un errore nel calcolo delle percentuali, mentre la seconda sarebbe da ricondurre a Libreoffice.

Infatti, la suite da ufficio più utilizzata dagli utenti Linux è Libreoffice, grazie all’adozione ufficiale da parte di alcune distribuzioni. Molti utenti preferiscono questa suite alle applicazioni Abiword e Gnumeric fornite nell’immagine ISO di installazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here