Playoff: Varese in finale, 1-1 a Verona

È il Varese la prima squadra finalista nei playoff di Serie B. I lombardi proteggono il 2-0 ottenuto all’andata, pareggiando in casa del Verona per 1-1 e aspettando il nome dell’avversario che uscirà dalla sfida tra Sassuolo e Sampdoria.

L’avvio di match è tutto di marca veneta, perché il Bentegodi spinge con calore una squadra disegnata per essere rapida ed imprevedibile, con Jorginho a centrocampo e la coppia Gomez – D’Alessandro ai lati di Ferrari.

I padroni di casa si dimostrano aggressivi e schiacciano il Varese nella propria metà campo, portandosi alla conclusione con Gomez e Jorginho, prima di passare in vantaggio al 20′. Il gol è di Tachtsidis, che corregge di testa una punizione tagliatissima del solito Hallfredsson. Con l’1-0 la squadra di Mandorlini rallenta i ritmi folli dell’avvio di gara, favorendo però la risposta degli ospiti. Il portiere Rafael si dimostra determinante opponendosi due volte a Nadarevic, e fermando Granoche in azione solitaria, sebbene l’attaccante avrebbe fatto meglio a servire il solitario Rivas.

L’uruguaiano lascerà il posto a De Luca nella ripresa, ma i ritmi della seconda frazione scendono sensibilmente, permettendo al Varese di crescere e prendere coraggio col passare dei minuti. Il pareggio è una logica conseguenza ed arriva al 77′ con Terlizzi, a segno (come all’andata) con uno stacco su corner.

È l’episodio decisivo, che spegne definitivamente il Verona (anche a causa dell’espulsione di Ceccarelli) nonostante i cambi di Mandorlini. In finale ci andrà il Varese che, dopo essere beffato lo scorso anno dal Padova, può provare nuovamente l’assalto alla Serie A.