Credici Alonso

Monza, doveva essere il weekend della Ferrari nel tempio della velocità e a casa loro, le cose, invece, sembravano mettersi male per il campione spagnolo nelle qualifiche del sabato quando per un problema ad una sospensione invece della pole arrivava una decima posizione in griglia.

Ma Alonso cuor di leone non e’ solito alle grandi rimonte, ed infatti alla luce verde del semaforo e’ scattato alla sua maniera e dopo 4 curve era già ottavo. Poi sorpassi su sorpassi una grande battaglia con Vettel, con tanto di spavento, e alla fine grazie anche un Filippe Massa ottimo gregario, e’ arrivato un podio che lo lancia ancora di piu’ nella rincorsa al titolo mondiale e gratifica i novantamila tifosi accorsi li per sostenere Fernando e la Ferrari.

La gara e’ stata dominata dalla McLaren di Hamilton che non ha sbagliato nulla nel weekend monzese, pole position, vittoria e secondo posto nel mondiale e se il suo compagno di squadra non avesse avuto problemi, la doppietta era giusta e alla loro portata. Ottimo secondo posto per Sergio Perez che con una Sauber che migliora di gara in gara si aggiudica un secondo posto grazie ad una strategia con un solo pit stop.

La domenica italiana e’ stata da dimenticare per la scuderia Red Bull, prima Vettel per un problema all’alternatore e poi Weber, si sono ritirati portando a casa uno zero in casella.

Alonso ora ha 37 punti di vantaggio sul secondo che e’ Hamilton, non sono tanti ma con poche gare al termine di questo avvincente campionato, possiamo iniziare a crederci e lui e’ il primo che sono certo venderà cara la pelle.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here