Il big match Napoli-Juventus finisce 1-1. Scintille tra Cavani e Chiellini

Il match scudetto tra Napoli e Juventus si è appena concluso sull’1-1. Le due squadre, sicuramente le più forti del nostro Campionato, hanno comunque confermato di star affrontando un momento non certo brillantissimo delle loro stagioni. Ne è venuta fuori quindi una partita combattuta, agonisticamente intensa, ma di certo non spettacolare.

Primo tempo tutto di marca bianconera: al di là del goal di Chiellini (che sovrasta di testa Britos nell’occasione) al 10′ infatti, sono diverse le occasioni da rete create e fallite soprattutto con Vucinic, all’interno di una situazione di gara in pieno controllo da parte della squadra di Conte. Il goal al 43′ di Inler (tiro dalla distanza deviato da Bonucci) cambia invece l’inerzia della gara.

Nel secondo tempo infatti è solo Napoli, anche se gli azzurri non vanno molte volte vicino alla rete. Il risultato finale si dimostra quindi complessivamente giusto.

Capitolo moviola: le due squadre reclamano un rigore per parte (ancata di Inler in ritardo su Lichtsteiner nel primo tempo ed intervento su Pandev in area bianconera nella ripresa non rilevate dall’arbitro Orsato), ma sono soprattutto le scintille tra Cavani e Chiellini a finire al centro dei riflettori. In particolare sul finale di prima frazione, appena dopo il pareggio del Napoli, lungo strattonamento tra i due sugli sviluppi di un calcio d’angolo per i partenopei, seguito da un tiraggio ai capelli di Cavani da parte di Chiellini (ci poteva stare il rigore accompagnato dal cartellino rosso nonostante la palla fosse lontana), e poi da un netta e volontaria gomitata di Cavani sul difensore bianconero (espulsione solare, che diventa però solo ammonizione per la ricostruzione del giudice di porta De Marco). L’abbraccio a fine gara tra i due però, testimonia per fortuna il ritrovato fair play tra le due squadre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *