Calciomercato Inter, Moratti riflette su Stramaccioni: pronti Mazzarri e Mancini

Finisce il campionato, si apre il calciomercato dell’Inter e le certezze si trasformano in dubbi: fino a qualche giorno fa Massimo Moratti si mostrava sicuro sulla conferma in panchina di Andrea Stramaccioni, ora che la stagione è finita la posizione del tecnico nerazzurro è appesa a un filo.

Dopo le dichiarazioni arrivate nella serata di ieri (“Ho sentito Stramaccioni preoccupato, voleva lasciare Coverciano. Gli ho detto di restare lì tranquillo. Nessuno all’Inter è al corrente di quello che ho in mente“), il presidente è tornato a seminare dubbi sul nome dell’allenatore che siederà sulla panchina nerazzurra nella prossima stagione: “Non ho cambiato idea su Stramaccioni – le parole di Moratti -. Non mi piace dire che è finita un’era, stiamo solo facendo il riassunto dopo quello che è successo per capire cosa fare per il bene del club”.

Se non è una lettera di esonero per il giovane tecnico poco ci manca: al di là delle parole, Moratti ha cambiato idea e lo ha fatto perché si è reso conto che ripartire con Stramaccioni sarebbe un azzardo troppo elevato. Per l’allenatore, per la squadra e per la società. Iniziare il nuovo campionato ancora con Stramaccioni in panchina significherebbe esporre la squadra a incertezza costante, a voci sull’esonero del tecnico già dal primo risultato negativo: troppo pericoloso in un’annata che deve segnare il rilancio dell’Inter.

Ecco allora che Moratti riflette e pensa di cambiare guida tecnica: Mazzarri è il favorito numero uno per sedersi sulla panchina dell’Inter, ma nelle ultime ore si sono impennate le possibilità di rivedere in nerazzurro Roberto Mancini. Una scelta di cuore che rientrerebbe perfettamente nel personaggio Moratti, ma sarebbe anche la decisione giusta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *