Serie A 4.a giornata: l’Inter passeggia, trionfo Roma

Domenica ricca di gol ed emozioni quella vissuta quest’oggi dagli appassionati della Serie A, in attesa del big match di stasera tra Milan e Napoli.

Alle 12.30 nel Lunch match, l’Inter ha letteralmente passeggiato contro un Sassuolo evanescente, imponendosi con un 7-0 difficile da commentare. La squadra di Di Francesco è apparsa molle e distratta e non è riuscita a tener testa ai nerazzurri, troppo più forti tecnicamente e atleticamente. Da segnalare il rientro di Milito dopo un lunghissimo infortunio, reso indimenticabile da una doppietta dell’argentino.

Vittoria di carattere per la Roma nella stracittadina contro la Lazio. I giallorossi, come era accaduto nelle tre precedenti uscite, trovano la via del gol nella ripresa con Balzaretti e raddoppiano al 93′ grazie ad un calcio di rigore di Ljajic. Lazio in partita nella prima frazione, ma nel secondo tempo non è scesa in campo.

Strappa i 3 punti anche la Juventus di Conte contro l’Hellas Verona, dopo un match molto simile a quello di Copenaghen. I bianconeri creano molte occasioni e ne sbagliano altrettante, subiscono il gol di Cacciatore al 37′, ma in 7 minuti, dal 40′ al 48′ (3 di recupero a causa degli infortuni occorsi a Rafael e a Donati), riescono a ribaltare il risultato grazie alle reti di Tevez e Llorente, alla prima da titolare con la maglia della Juventus. Nel secondo tempo la Vecchia Signora potrebbe segnare ancora, ma manca di precisione in alcune occasioni, in altre è solo sfortunata, come quando Pogba colpisce la traversa a Rafael battuto.

Bene anche la Fiorentina a Bergamo. La Viola batte l’Atalanta per 2-0, grazie alle reti di Mati Fernandez e Rossi, e continua a tenere il passo delle grandi. Troppo prevedibile in avanti e fragile dietro l’Atalanta, Colantuono dovrà lavorare molto per correggere questi “bug”.

Bella vittoria esterna per il Torino contro il Bologna. I granata passano in vantaggio con D’Ambrosio, vengono raggiunti da Natali, ma hanno la forza di segnare il gol vittoria con Cerci, pochi secondi prima dello scadere del primo tempo, e di controllare senza difficoltà nella ripresa le rare offensive del Bologna di Pioli, ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale.

Scialbo 0-0 tra Catania e Parma. Le due squadre creano poco e niente su un campo al limite della praticabilità. Emiliani che salgono a 2 punti in classifica, il Catania abbandona quota 0, ma Maran non può essere soddisfatto dell’approccio dei suoi.
(fonte immagine FC Internazionale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *