Serie A 5.a Giornata: Sampdoria-Roma anticipazioni e formazioni

Stasera a Marassi alle 20:45, scenderanno in campo per questa 5.Giornata di Serie A, Sampdoria e Roma, una sfida si prospetta molto interessante, soprattuo visti i parecchi precedenti.
Infatti il tecnico blucerchiato Delio Rossi nelle ultime 5 sfide ha sempre battuto la Roma, con ben 14 reti segnate. in piu la Roma è una delle vittime predilette dalla Samp, poiche la squadra di Genova ha battuto i giallorossi ben 39 volte in Serie A.

La Roma di Garcia ha dal canto suo il “Talismano” Francesco Totti, che contro la Sampdoria è riuscito ad andare a segno già in 14 occasioni, la seconda squadra alla quale ha piu segnato insieme al Cagliari.
I giallorossi sono anche a caccia del nuovo record di vittorie consecutive nelle prime cinque giornate di campionato; due volte in particolare la Roma è andata vicina a sfatare questo tabù, ovvero sia nel 1952/1953 quando alla quinta giornata pareggio a Palermo 1-1 e sia nel 196/1961 quando alla quinta giornata perse a Napoli per 3-2.

Quasi sicuramente Rudia Garcia, che dovrà ancora fare a meno di Destro, Bradley e Torosidis, si affiderà alla formazione titolare, anche se ci sono due ballottaggi in atto; ovvero Ljajic-Gervinho e Pjanic-Borriello, con Florenzi che scalerebbe a centrocampo. Per ora però non ci giungono conferme in merito e quindi la formazione dovrebbe essere: (4-3-3) De Sanctis; Maicon; Castan; Benatia; Balzaretti; Strootman; De Rossi; Pjanic; Ljajic; Totti; Florenzi.

La Sampdoria di Rossi verrà confermata invece con il consueto 3-5-2 e con Sansone che dovrebbe affiancare Gabbiadini , poiche Eder è ancora out. Davanti la difesa ci saranno i soliti Kristici, Obiang e Bjarnason, mentre continua a giocare difensore centrale il capitano Palombo, oramai sempre piu titolare in questo ruolo.
Samp che quindi scenderà in campo con: (3-5-2) Da Costa; Gastaldello; Palombo; Costa; De Silvestri; Bjarnason; Kristicic; Obiang; Regini; Gabbiadini; Sansone.

Da menzionare anche l’incontro che ci sara fra Delio Rossi e Adem Ljajic, che dopo la vicenda di Firenze non si sono più incrociati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *