Juventus news: vittoria contro il Chievo tra le polemiche

In un turno infrasettimanale molto strano e ricco di sorprese, anche la Juventus, come accaduto a Napoli e Milan, rischia di non portare a casa i 3 punti in palio. La squadra di Conte, che ieri ha disputato peggior primo tempo di questo inizio di stagione, va sotto per la quarta volta consecutiva dopo le gare contro Inter, Copenaghen ed Hellas Verona, subendo il gol di Thereau per un errore in fase di disimpegno di Buffon. Dopo lo “schiaffo” ricevuto, i Campioni d’Italia si svegliano, ma la prima frazione si chiude con il Chievo in vantaggio.

La reazione all’inizio del secondo tempo è immediata e veemente e il gol trovato da Quagliarella al minuto 47 ne è la riprova. Pochi minuti dopo, però, un altro bug difensivo della Vecchia Signora potrebbe permettere al Chievo di rimettere la testa avanti, se il guardalinee Preti (lo stesso che non aveva sbandierato il fuorigioco di Asamoah in Juventus-Inter dello scorso anno ndr) non annullasse un gol di Paloschi per un offside a dir poco inesistente. L’attaccante ex Milan, infatti, parte in posizione regolare, ma l’assistente dell’arbitro, forse confuso da Thereau che è oltre la linea dei difensori, segnala il fuorigioco, sbagliando. La Juventus incassa il favore e va a vincere la partita, merito di un Pogba sugli scudi, grazie ad un goffo e sfortunato autogol di Bernardini, fino a quel momento autore di una buona prestazione.

Vittoria a parte, dunque, sono molti gli aspetti negativi emersi dalla gara del Bentegodi. Difesa troppo morbida, svariati errori in fase di disimpegno, poca velocità nel far girare il pallone. Qualcosa nei meccanismi della “macchina” bianconera si è inceppato, sta ad Antonio Conte capire cosa e trovare i rimedi opportuni. Contro le piccole, chiuse ed arroccate in difesa, non sarebbe più utile un centrocampo dinamico con Marchisio, Pogba e Vidal?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *