Champions League: tutti i match di oggi

Non solo Juventus-Galatasaray in questo mercoledì di Champions League. Oltre a Real Madrid-Copenaghen, altra gara del girone dei bianconeri il cui esito sembra già scontato, molte sfide interessanti in giro per l’Europa.

Su tutte spicca il match dell’Etihad Stadium tra Manchester City e Bayern Monaco (Gruppo D). Gli inglesi, che in Premier League non stanno vivendo un momento particolarmente brillante, devono assolutamente conquistare un posto negli ottavi di finale, dopo le eliminazione premature degli anni precedenti. La squadra bavarese, prima in campionato pur non giocando un calcio spettacolare, ha il difficile compito di doversi confermare regina d’Europa, impresa che finora è sempre sfuggita a chiunque. La presenza di due amanti del calcio ragionato come Pellegrini e Guardiola sulle rispettive panchine sembra essere la premessa per una partita divertente e ricca di gol, priva di tatticismi esasperati. L’altra gara del girone è CSKA Mosca-Viktoria Plzen, le due compagini, presumibilmente, si contenderanno la terza piazza che vale i sedicesimi di Europa League.

Equilibrato anche l’incontro del Parco dei Principi fra Paris Saint-Germain e Benfica (Gruppo C). La squadra di Blanc ha convinto all’esordio contro l’Olympiakos, schiantando i greci per 4-1, e ha l’obiettivo di migliorarsi rispetto alla passata stagione, quando fu eliminata dal Barcellona ai quarti di finale. I lusitani, sconfitti in finale nell’ultima edizione dell’Europa League, sono partiti bene battendo l’Anderlecht per 2-0 e vorranno insidiare ai parigini il primato nel girone. Per Anderlecht e Olympiakos vale il discorso fatto in precedenza per CSKA e Plzen.

Chiude il programma del secondo turno di Champions League il girone A, che oggi presenta due match molto equilibrati: Bayer Leverkusen- Real Sociedad, entrambe sconfitte all’esordio e desiderose di riscatto e Shakhtar Donetsk- Manchester United. Chi pensava che gli ucraini si fossero indeboliti dopo le cessioni di Willian, Mkhitaryan e Fernandinho è stato prontamente smentito e la squadra di Lucescu si candida per vincere il girone, visto anche il momento non proprio idilliaco dei Red Devils.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *