Design Film Festival, Milano ospita la prima edizione

Conclusa da poco la settimana della moda di Milano, la capitale meneghina si riconferma città fulcro di arte e spettacolo ospitando la prima edizione del Design Film Festival che si terrà dal 3 al 6 Ottobre. Nel corso di questi quattro giorni presso lo storico cinema Apollo, verrà presentato il meglio degli ultimi film documentari che hanno come tema principale l’ architettura e il design. La programmazione del festival prevede inoltre momenti di discussione tra registi, critici, designer, architetti e studenti di provenienza internazionale.

L’ iniziativa è nata da una brillante idea di Antonella Dedini, fondatrice di MiCue Milano Design , che ha lavorato all’evento in collaborazione con i rappresentanti della fondazione americana no-profit Design Onscreen che si occupa della produzione, del restauro e della promozione di pellicole che hanno come tema principale la progettazione e i suoi protagonisti.

La rassegna raccoglie in tutto venti film, molti dei quali inediti per il pubblico italiano. Tra i più interessanti segnaliamo: “16 Acres” che racconta uno dei più complessi progetti di rinnovamento urbano, quello di Ground Zero; il film omaggio “Milton Glaser: To Inform and Delight”, che celebra uno dei più significativi grafici e illustratori contemporanei, celeberrimo per i suoi poster su Bob Dylan ed inventore del logo “I love NY” e la pellicola diretta da Kenneth Love, “Fallingwater: Frank Lloyd Wright Masterpieces”, un documentario che descrive le peculiarità della casa organica costruita direttamente sulle cascate dal grande architetto statunitense. Sempre in anteprima per il pubblico italiano sarà proiettato il lungometraggio “Perché un film su Michele De Lucchi” di Alessio Bozzer che attraverso dieci video-interviste, girate in un arco temporale di un anno e mezzo, ripercorre la carriera del maestro nelle sue tappe fondamentali. La rassegna si chiuderà con la proiezione del film “Sacro GRA”, vincitore del Leone d’oro per il miglior film a Venezia.

La kermesse si propone inoltre di indagare sui percorsi professionali e umani di architetti e designer di fama mondiale quali Philip Johnson, che in prima persona racconta la nascita della sua Glass House, e la designer olandese Hella Jongerius che spiega la sua visione sul design in relazione all’Art&Craft e alla tecnologia. Si ascolteranno, infine, le parole di Elizabeth Diller e Ricardo Scofidio che insieme a Charles Renfro hanno firmato uno dei più importanti progetti di riqualificazione urbana degli ultimi anni: l’High Line di New York, un tempo percorso ferroviario e oggi tra le più belle passeggiate nel verde.

Un’occasione dunque per presentare al grande pubblico i segreti della professione dell’architetto e del progettista e per discutere su argomenti importanti che vanno dalla reinvenzione dello spazio urbano alla necessità di un’ architettura sostenibile e in armonia con l’ ambiente. Un momento di incontro non solo per gli “addetti ai lavori” ma anche per i cinefili, per gli appassionati di architettura e designer e per tutto il pubblico di curiosi, anche perché grazie al Comune di Milano e ai numerosi sponsor che hanno sostenuto l’ evento, l’ accesso al Festival sarà gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *