Roma news Garcia: “Pensiamo solo al Torino, non al record”

La Roma giovedì ha riscritto la storia, battendo il Chievo Verona per 1-0 e superando il record di vittorie consecutive dall’inizio del campionato che è stato della Juventus di Fabio Capello. Il tecnico Rudi Garcia, però, vuole sedare fin da subito gli eccessivi entusiasmi: “Gli altri festeggiano il nostro record, noi a Trigoria siamo tranquilli” ha dichiarato pochi minuti fa nella conferenza stampa pre Torino-Roma, in programma domani alle 20.45 all’Olimpico di Torino.

Il Torino è davvero una buona squadra, che vale più della sua classifica. Abbiamo avuto poco tempo per preparare la partita, ma quando giochiamo così e vinciamo, siamo contenti di giocare ogni tre giorni. Meglio che allenarsi, sicuro. Saremo pronti domani“.

Vietato distrarsi dunque, visto che il Torino ha delle individualità importanti, su tutte il talento straordinario di Cerci, e che la Roma dovrà rinunciare ancora a Destro, Totti e Gervinho, infortunati, e al brasiliano Leandro Castan, squalificato. Le scelte di formazione sono quasi obbligate per l’ex allenatore del Lille, 4-3-3 con De Sanctis in porta, Maicon, Benatia, Burdisso (ballottaggio con Jedvaj, ma l’argentino è nettamente favorito) e Balzaretti in difesa, solito centrocampo composto dagli istancabili Strootman, De Rossi e Pjanic, mentre in attacco agiranno Florenzi e Borriello, con Ljajic che dovrebbe occupare il posto sulla fascia sinistra, al posto di Marquinho, che non ha impressionato contro il Chievo.

In piena emergenza il Torino di Giampiero Ventura, che deve rinunciare anche a Vives squalificato, oltre agli infortunati Larrondo, Rodriguez, Bovo e Brighi, e quasi sicuramente allo svedese Farnerud, alle prese con un’infiammazione all’adduttore della coscia sinistra. Fra i pali ci sarà Padelli, in difesa confermato Darmian insieme a Glik e Moretti, centrocampo che verrà schierato con D’Ambrosio, Bellomo, Gazzi, Basha (in ballotaggio con El Kaddouri ndr) e Pasquale. In attacco l’unico certo del posto è Cerci, mentre Barreto, Immobile e Meggiorini si giocano l’ultima maglia disponibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *