Doppiafaccia, il progetto fotografico di Sebastian Bieniek

“Doublefaced“ è il nome del singolare progetto fotografico dell’artista tedesco Sebastian Bieniek: volti di ragazze su cui è disegnato un altro volto creando un gioco di sguardi ambigui, per metà veri e per metà artificiali. Una serie di singolari ritratti ottenuta mediante il semplice uso di un eyeliner ed un rossetto, che vuole creare un concetto d’illusione, di dualità nelle persone.

Sebastian spiega come il progetto “Doublefaced” sia nato per caso: un giorno il figlio, prima di recarsi a scuola, annoiato, andò dal padre e gli mostrò come i capelli sul suo volto gli facessero sembrare il viso spostato, doppio. Lo spirito artistico di Sebastian entrò subito in azione e, preso in mano un rossetto e una matita per occhi della compagna, disegnò sul viso del figlio un altro volto.

Il banale evento di quella mattina è stato trasformato da Sebastian in un vasto progetto fotografico che in poco meno di un mese ha fatto il giro del mondo. Le donne sono diventate il soggetto della sua arte, donne con volti doppi, dipinti sul loro stesso viso: un occhio è vero l’altro è finto, i capelli, spostati di lato, incorniciano labbra disegnate con il rossetto e contorni dell’ovale finti, eppure incredibilmente reali.

Lo stile è volutamente semplice, proprio per arrivare a chiunque. Bieniek sottolinea come la sua non sia arte da galleria. Le sue opere vengono subito pubblicate sulla sua pagina Facebook o sul suo sito www.sebastianbieiniek.com. Qualcosa di così estremamente semplice che ricorda il modo di guardare il mondo proprio di un bambino, che spiazza, stupisce, fa riflettere e fa sorridere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *