Brescia, esplode televisore in casa: morta una donna intossicata

Morta una donna a Brescia a causa dell’esplosione del suo televisore. Il fatto nella serata di sabato: inutile l’arrivo dei soccorsi

carabinieri
carabinieri (gettyimages)

Tragedia nel bresciano. Morta una donna a Brescia nella serata di sabato 26 settembre. L’incidente a causa dell’esplosione della tv. Il televisore è esploso provocando una grossa nube di fumo e intossicando l’anziana. La vittima aveva 88 anni, ed è morta tra le braccia della figlia che stava cercando di assisterla.

Inutile purtroppo l’arrivo dei sanitari, che non ha potuto far altro che costatare il decesso della donna. La causa un cortocircuito, di lì a poco l’abitazione si sarebbe dunque riempita di fumo intossicando la vittima. L’incidente domestico avvenuto a Barbariga è stato riportato sul Giornale di Brescia. Angela Roncali è morta intorno alle 18.30 del pomeriggio di ieri, mentre guardava la tv poi esplosa. I carabinieri di Rovolanuova hanno ricostruito la dinamica dell’incidente.

Televisore esplode a Brescia: morta una 88enne

carabinieri
Carabinieri in azione (Fonte Facebook)

L’anziana stava guardando la tv nel pomeriggio di ieri, 26 settembre, intorno alle 18.30. Quando improvvisamente, a causa di un cortocircuito, il televisore è esploso. Un’enorme nube di fumo ha riempito in pochi attimi la stanza e tutta l’abitazione, prendendo di sorpresa l’anziana. A causa delle difficoltà deambulatorie, l’anziana ha avuto grandi difficoltà a mettersi in salvo.

Solo dopo l’arrivo della figlia, che ogni giorno passa dalla madre per farle compagnia ed assisterla, l’88enne è stata portata in balcone per prendere un po d’aria. Purtroppo però non c’è stato nulla da fare, dopo che la figlia ha contattato i soccorsi, la donna è morta a intossicata dal fumo. Inutile purtroppo l’arrivo dei sanitari insieme ai vigili del fuoco. La tragedia si è consumata a Barbariga, in provincia di Brescia.