Carlo Cracco, nuovo scontrino da capogiro: il popolo del web si spacca

Ancora una “batosta” per lo chef Carlo Cracco: uno scontrino di mezzo, ma questa volta il popolo del web si spacca a metà.

carlo cracco
Carlo Cracco, famoso chef apparso anche in televisione (Getty Images)

Che alcuni luoghi siano davvero costosi e inavvicinabili è più che un dato di fatto. In tanti ci chiediamo come possa fare certa gente a pagare cifre mostruose. Poi ci ricordiamo, per fortuna, che la qualità non sempre va da di pari passo con il prezzo. Si possono pagare caffè ad un prezzo esorbitante e bere praticamente dell’acqua calda. Non lo diciamo noi, ma vari posti di alcuni bar dei centri storici di grandi città, italiane e non.

Che ognuno scelga il suo, potremmo dire. Non tutti, però, la pensano così. Anzi: c’è chi si presenta dentro un super ristorante di lusso, paga fior fior di quattrini e poi si lamenta. Questo, più di una volta, sta accadendo nei ristoranti del famoso chef Carlo Cracco. Ultimamente il cuoco a “mille stelle” è stato preso di mira per il suo listino prezzi e per alcune iniziative non proprio riuscite: come quella di dare una pizza con un pezzo in meno per combattere lo spreco alimentare, ma poi farla pagare sempre 16 euro. Insomma gli attacchi ci sono stati, ma questa volta il popolo del web si spacca a metà.

Carlo Cracco e il suo scontrino da capogiro: “Non ci andate se non vi sta bene”

Su Twitter, da qualche ora, sta girando il post che avete poc’anzi visto e letto. Ebbene sì: tre spremute, un acqua panna e una san pellegrino alla “modica” cifra di 41,00 euro. Un prezzo che sembra molto eccessivo, ma che viene direttamente e nuovamente dal luogo ove a far da padrone è Carlo Cracco. Di nuovo lui al centro delle discussioni perenni.

Se per la questione della pizza erano tutti contro di lui, ora il popolo del web si spacca in due. Da una parte c’è chi scrive: “Ma come si fa a far pagare l’acqua panna 7,00 euro. Tre spremute a 27,00 euro è un furto”. Dall’altra, invece, c’è chi non si schiera da parte dello chef ma prende il fatto sotto un punto più filosofico e commenta: “Io voglio capire che ca**o ci andate a fare da Cracco, a spendere quella cifra e poi lamentarvi? Non che io sia d’accordo, ma il vostro ragionamento, come sempre, fa acqua da tutte le parti”.